"La follia è saltare sul tappeto della ragione"

venerdì 11 febbraio 2011

sul finire dell'inverno



Proprio sul finire dell'inverno
le tue parole più fredde
come cristalli di ghiaccio
gravi come "sempre"
brevi come "mai"

Non la tua schiena ma i tuoi occhi
ho visto andar via
mentre versavano lacrime
solo a te dedicate
ed io la tua testimone

Sul finire dell'inverno
ho meno paura
sorrido della logica
che ti ha anestetizzato il cuore

Nudo nel freddo vai via
e non distinguo più la tua figura
chi sei? cosa sei stato?
forse solo il mio riflesso

2 commenti: